La Società


Obiettivi  e attività

L’Associazione intende rappresentare un luogo di incontro tra ricercatori, docenti, imprenditori e pubblici decisori interessati alle problematiche economiche relative allo sviluppo del sistema agro-alimentare.

Nello svolgere tale ruolo, la Società si adopera in primo luogo per contribuire ad adeguare i temi della ricerca scientifica e dell’alta formazione al rapido mutare dei modelli di produzione e consumo dei prodotti dell’agro-alimentare, in uno scenario in cui l’agricoltura è andata progressivamente ridimensionandosi al crescere del peso delle attività di trasformazione, distribuzione e marketing.

In seguito a tali rapide evoluzioni gli orizzonti della ricerca si sono enormemente ampliati, richiedendo nuovi strumenti di analisi e sempre più ampie conoscenze appartenenti ad un numero crescente di settori scientifici. Così come altrettanto importanti sono le novità che continuamente si registrano in merito al bagaglio delle conoscenze che debbono possedere tutti coloro che  debbono gestire il sistema produttivo, garantendone la competitività sui mercati di fronte alle sempere più pressanti sfide della sostenibilità e della globalizzazione.

La SIEA è aperta, oltre che agli studiosi del settore, anche agli operatori e ai decision-maker, stimolandoli a partecipare alle attività dell’Associazione non solo in qualità di fruitori dei risultati della ricerca, ma come soggetti che sempre più attivamente partecipano al suo sviluppo e orientamento.

Le attività della Società consistono:

  • Nell’organizzare convegni dedicati a temi specifici, individuati dal consiglio di presidenza, di concerto con il comitato organizzatore;
  • Nell’intrattenere rapporti di collaborazione con le altre società scientifiche, sia del settore, sia di altri settori scientifico disciplinari. Quest’ultima collaborazione avviene anche grazie alla partecipazione alle attività dell’Associazione italiana delle Società scientifiche agrarie (AISSA);
  • Nell’affrontare le problematiche della didattica dell’economia agro-alimentare e delle discipline affini in ambito universitario;
  • Nell’intrattenere rapporti con enti pubblici e privati che si occupano di economia agro-alimentare;
  • Nell’interagire con gli organi della rivista Economia Agro-alimentare, fondata dalla Società nel 1996, affinché il suo ruolo di voce degli economisti agrari che si occupano del comparto agro-alimentare acquisisca sempre maggiore autorevolezza;
  • Nel promuovere iniziative e nello svolgere attività finalizzate al perseguimento degli obiettivi della società.

Sono organi della SIEA: l’Assemblea dei Soci, il Presidente, il Consiglio di Presidenza e il Collegio dei Revisori

Il Presidente

Pietro Pulina

Pietro Pulina è professore ordinario di Economia ed estimo rurale presso l’Università di Sassari.
Accademico corrispondente dell’Accademia dei Georgofili, ha coordinato il Gruppo di lavoro “Occupazione e politiche del lavoro in agricoltura” della Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA) ed è stato membro del Comitato di Direzione della Rivista SIEA “Economia agro-alimentare”, nonché del Consiglio di Presidenza della Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA).
È ordinariamente revisore per conto di diverse riviste di interesse economico-agrario a diffusione nazionale e internazionale, nonché di proposte di finanziamento nell’ambito della selezione dei progetti di rilevante interesse nazionale per conto del MIUR e dei prodotti sottoposti alla Valutazione della Qualità della Ricerca per conto dell’ANVUR.
È ordinariamente membro di Comitati Scientifici Internazionali di Seminari dell’European Association of Agricultural Economists (EAAE) e dell’European Association of Fisheries Economists (EAFE).
È Presidente del Nucleo di Valutazione dell’Università di Sassari ed è stato delegato rettorale per il Sistema Bibliotecario del medesimo Ateneo.
L’attività di ricerca scientifica contempla disparati campi di indagine, tra i quali l’Economia del mercato dei prodotti agro-alimentari, l’Economia dell’organizzazione delle industrie agro-alimentari, la Politica agricola comunitaria e le politiche agrarie regionali, l’Economia e politica dell’ambiente e delle risorse naturali, l’Economia del lavoro in agricoltura, l’Economia del turismo, l’Economia della pesca e dell’acquacoltura. È autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche su riviste e monografie ampiamente diffuse presso la comunità nazionale e internazionale degli economisti agro-alimentari.

Il Consiglio di Presidenza

Lucia Briamonte

Laureata in Economia e Commercio e specializzata in “Diritto ed Economia delle Comunità Europee” presso l’Università “La Sapienza” di Roma, dal 1999 è ricercatore presso il CREA PB già Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA).
Ha ricoperto ruoli di responsabile di progetto e di coordinatore di gruppi di lavoro in numerose attività di ricerca. E’ autrice e curatrice di numerosi articoli e studi, ha ideato e coordinato diverse collane editoriali e riviste dell’INEA (su spesa pubblica e fiscalità in agricoltura, responsabilità sociale d’impresa nel sistema agroalimentare, settore ortofrutticolo e finanziamenti per gli imprenditori agricoli), ha organizzato e partecipato a diversi seminari. E’ stata responsabile del Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura Italiana.
Attualmente è responsabile delle attività sulla Spesa pubblica in agricoltura e sulla Responsabilità sociale d’impresa nel sistema agroalimentare. Nell’ambito di quest’ultima tematica ha pubblicato le linee guida di settore – presentate anche al Global Compact delle Nazioni Unite – e numerosi lavori, ha ideato e coordinato il primo laboratorio sulla responsabilità sociale di impresa nell’agroalimentare che ha visto coinvolte alcune imprese lucane e partecipa ai principali tavoli istituzionali sul tema.
Fa parte della segreteria tecnica del Vice Ministro delle politiche agricole agroalimentari e forestali occupandosi principalmente del tema dei Beni confiscati alla criminalità organizzata.
E’ stata cultore della materia – Politica economica europea ed integrazione, Integrazione Regionale, Politiche dell’Unione Europea, Settore agroalimentare e turismo, Sistema agroindustriale e sviluppo sostenibile – presso l’Università S. Pio V di Roma e presso l’Università Parthenope di Napoli. E’ stata docente al Master Universitario interateneo di II livello in Sviluppo Competitivo Sostenibile e Responsabilità d’Impresa, presso l’Università Parthenope di Napoli.

Silvio Menghini

Laureatosi in Scienze Agrarie nell’Università degli Studi di Firenze nel 1987, consegue il titolo di dottore di ricerca nel 1991 presso l’Università di Bologna. Attualmente professore ordinario nel Settore Scientifico Disciplinare di Economia Agraria ed Estimo, opera presso l’Università degli Studi di Firenze, svolgendo attività di docenza e di ricerca prevalentemente nell’ambito del marketing dei prodotti agroalimentari e dell’estimo rurale. Diversi gli incarichi istituzionali d’Ateneo ricoperti: dalla direzione per oltre dieci anni del Centro di ricerca universitario UniCeSV, alla presidenza della Commissione di Indirizzo e di Autovalutazione del proprio Dipartimento.  Attualmente socio Ordinario dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali e delle principali Società Scientifiche del settore (SIDEA, SIEA, CeSET) ricoprendo in ciascuna di esse il ruolo di Consigliere. Autore sino ad oggi di oltre 100 pubblicazioni scientifiche e di 12 volumi, attualmente è Editor in Chief della Rivista internazionale “Wine Economics and Policy” ed. Elsevier.

Biagio Pecorino (vice presidente)

Professore ordinario di Economia delle imprese agroalimentare, opera all’interno del Dipartimento Agricoltura, Alimentazione ed Ambiente (Di3A) dell’Università degli Studi di Catania ed è responsabile della Sezione di Economia agroalimentare.
Ha preso parte a numerosi progetti di ricerca comunitari per Enti pubblici e privati anche come coordinatore o responsabile scientifico. Ha collaborato con diversi Enti per l’attività di monitoraggio e valutazione di programmi operativi comunitari
Ha approfondito gli studi sulla creazione d’impresa nel settore agroindustriale, partecipando in qualità di relatore a numerosi convegni e seminari
Ha maturato una significativa esperienza nell’analisi delle principali filiere agroalimentari con particolare riferimento ai temi della valorizzazione delle produzioni di qualità, della sicurezza alimentare, delle preferenze dei consumatori e della competitività delle imprese.
Ha assunto compiti di coordinamento nella qualità di presidente e/o componete di consigli di amministrazione o commissario in diversi enti di ricerca e sperimentazione. Ha promosso ed organizzato diversi convegni scientifici nazionali ed internazionali.
E’ componente della commissione per l’Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di professore universitario di prima e seconda fascia, settore concorsuale 07/A1 – Economia agraria ed estimo.

Domenico Regazzi (past president)

Nato nel 1946, si è laureato in Scienze Agrarie nell’a.a. 1970-71 presso l’Università degli Studi di Bologna dove ha prestato servizio dal 1972  al 2016, prima come assistente, poi come associato e infine come ordinario. La sua attività di didattica e di ricerca ha riguardato sopratutto i settori dell’economia della produzione e del mercato e del marketing dei prodotti agroalimentari. L’attività istituzionale è consistita nella direzione del Dipartimento di Economia de di Ingegneria Agraria e del Consorzio Internazionale di Ricerca in Economia e Marketing dei prodotti agroalimentari e del master Verde delle Infrastrutture: Progettazione e gestione. Ha inoltre presieduto la Facoltà di Agraria dell’Alma Mater Studiorum-Univeristià di Bologna la Società di Economia Agro-Alimentare.

Rocco Roma (segretario tesoriere)

Rocco Roma (http://orcid.org/0000-0001-6329-7321), ricercatore presso il dip. di Scienze Agroambientali e Territoriali dell’Università di Bari Aldo Moro; si occupa delle problematiche legate allo sviluppo rurale ed alla sostenibilità delle produzioni agricole e dell’intero sistema agroalimentare, con particolare attenzione alle implicazioni di carattere ambientale e sociale.



		

Il Collegio dei  Revisori

Alessandra Castellini

Università di Bologna – Dipartimento di Scienze Agrarie

Paolo Cupo (Presidente)

Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Agraria

Samuele Trestini

Università degli Studi di Padova – Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali